HOME ---> NEWS ---> 2008

2011 - 2010 - 2009 - 2008 - 2007 - 2006 - 2005 - 2004 - 2003 - 2002 - 2001 - 2000 - 1999

martedì 30 dicembre 2008


 

TSB e il logo di Capodanno

TSB ha modificato il suo logo, adattandolo al Capodanno

 

martedì 23 dicembre 2008


 

Dfree sbarca in provincia di Trapani

Come preannunciato da Siciliamedia, è stata ceduta parte della rete di trasmissione di Radio TV Palermo. I ripetitori della provincia di Trapani sono stati ceduti a D-Free (e a Mediaset...) che sbarca quindi in una provincia fino ad oggi priva di copertura. Le frequenze interessate sono

39o Montagna Longa / Carini (attualmente inattivo)
40v San Giovanni - Casa del Clero / Erice (attualmente inattivo)
64o Monte Bonifato / Alcamo
66m Piana delle Forche / Erice

mentre Radio Italia TV Palermo continua ad operare nel capoluogo e in provincia sui

Go Monte Pellegrino / Palermo
24v Pizzo Neviera / Belmonte Mezzagno

 

sabato 20 dicembre 2008


 

Il Gruppo 24 Ore acquisisce la concessione di Radio Margherita

Il Gruppo 24 Ore acquisisce la concessione di Radio Margherita. Con la nuova concessione si arricchisce ulteriormente l'offerta pubblicitaria della concessionaria Il Sole 24 Ore System. Radio Margherita - si legge in una nota - fornira' un rilevante contributo in termini di allargamento dei target complementari rispetto a quelli distintivi e fortemente caratterizzanti di Radio 24 e al tempo stesso amplifichera' notevolmente la copertura nel Centro Sud. In questi giorni verra' presentata al mercato la nuova offerta radio del Gruppo 24 Ore, che lascera' a clienti e agenzie la possibilita' di pianificare moduli che prevedono Radio 24, Radio Margherita o l'acquisto in abbinata. Radio Margherita e' un'emittente pluriregionale con una distribuzione del segnale in tutto il territorio nazionale. Nel panorama radiofonico italiano si posiziona come la seconda radio locale immediatamente dopo Radio Subasio, e come prima nel sud. (ITALPRESS)

 

sabato 20 dicembre 2008


 

Anomalie da Monte Pellegrino

Risulta spento il ch.23 di Siciliauno da Monte Pellegrino e, dalla stessa postazione, problemi anche per CTS che già da ieri sta trasmettendo sul ch. 44 senza audio e con segnale intermodulato, regolare invece la trasmissione sul ch. 55 da Altofonte.

 

sabato 20 dicembre 2008


 

L'rds di RVS Palermo

E' stata inserita l'informazione rds sui 92.6 da Monte Pellegrino di Radio Voce della Speranza, fra le emittenti ricevibili nel capoluogo ne è priva, adesso, soltanto Radio Evangelica. Il pi code delle affiliate al circuito radiofonico gestito dalla Chiesa Mondiale Avventista del Settimo Giorno non è standard, in questo caso è 5271.

 

mercoledì 17 dicembre 2008


 

I trent'anni di Radio Flash

In diretta Renzo Arbore e Paolo Testa e al microfono, come ai vecchi tempi, tutte le voci della radiofonia siciliana. Per festeggiare il trentesimo compleanno di trasmissioni ininterrotte, l'emittente catanese Radio Flash - che ha sede ad Adrano - ha organizzato per sabato un lungo happening radiofonico chiamando a raccolta i personaggi più celebri della radio nazionale e delle radio libere siciliane. Direttore artistico - ma solo per un giorno - dell'evento radiofonico è il giornalista Nicola Savoca, fondatore dell'emittente adranita. Hanno accettato l'invito e interverranno in diretta il papà di Alto Gradimento, Renzo Arbore, e Paolo Testa, uno dei conduttori di Supersonic, trasmissione cult degli anni 70 in onda sulla Rai. Dagli studi di Radio Flash torneranno ai microfoni voci che hanno fatto la storia della radio in Sicilia: il ragusano Salvino Donzella, mitico dj di Radio Regione; i catanesi Melvio Marino, Maurizio Guzzetta e Piero Atanasio di Radio Catania International, Roberto Milone di Cta; i siracusani Zabo di Siracusa International, Enzo Annino dei Mammasantissima e Salvo Rizza di Radio Regione.

 

mercoledì 17 dicembre 2008


 

Rischio chiusura per Radio Zammù?

Il 31 dicembre si conclude il progetto "Il Linceo" su cui è stata finanziata Radio Zammù da un anno e mezzo a questa parte. Quelle risorse, in primo luogo, hanno permesso alla radio dell'Università di Catania di fare il grande balzo sull'etere e poter essere trasmessa in modulazione di frequenza. Ma quelle risorse hanno anche permesso il funzionamento dello staff che lavora in radio e l'attività redazionale. Risorse necessarie e vitali per permettere a Radio Zammù di andare avanti, pur tra tante difficoltà. Che succederà ora? Radio Zammù non ha nessuna intenzione di mollare, aiutateci a sostenere la nostra causa: occorre trovare nuove risorse. Chi è disposto a sostenere Radio Zammù?

 

lunedì 15 dicembre 2008


 

PInizia la saga dei cappellini!, ...o non è Natale

E' iniziata, come ogni anno, la saga dei cappellini da Babbo natale ai marchi delle TV. La prima nazionale è stata Telemarket, la prima locale invece Video 2. A ruota, TV7, Tele One, TSB, Video One e Antenna Uno. Al momento, l'ultimo in ordine di tempo è quello di Canale 33, che per l'occasione è stato ridisegnato.

In provincia di Agrigento, anche Teleradio Sciacca ha messo il cappellino al suo logo, non è ancora invece comparsa la solita dicitura "buone feste" sotto quello di RMK TV.

 

lunedì 1 dicembre 2008


 

SPY TV - Sky 881, un'altra emittente palermitana sul satellite

Sono partite ufficialmente alla mezzanotte di oggi le trasmissioni della nuova emittente satellitare SPY TV. Con base a Palermo, sarà un'emittente tematica dedicata esclusivamente al mondo della sicurezza. Non a caso le trasmissioni cominceranno proprio con uno speciale dedicata alla fiera del settore che si è svolta a Milano nei giorni scorsi, che sarà messa in onda dopo qualche giorno di cosiddetta "bonifica", atta a creare uno stacco netto tra la vecchia programmazione del canale che è andata ad occupare e quella della nuova emittente. Si tratta infatti dell'881 della numerazione SKY, già occupato da S24 da cui ha rilevato banda e apparecchiature e che quindi chiude i battenti. Dopo IN TV, quindi, un altro imprenditore locale investe su un'emittente ad esclusiva diffusione satellitare, evoluzione dei tempi?

 

sabato 22 novembre 2008


 

Problemi per Dabliu Radio

Risulta inattiva Dabliu Radio sugli 88,80, non sappiamo se il disservizio è derivato dall'ondata di maltempo che ha colpito il capoluogo durante lo scorso fine settimana.

 

domenica 23 novembre 2008


 

Video 2, Canale 33 e Canale Italia

Nella mattinata di domenica sono state riattivate le emittenti Video 2, Canale 33 e Canale Italia, inattive dal giorno prima.

 

sabato 22 novembre 2008


 

Problemi per Video 2, Canale 33 e Canale Italia

A causa del maltempo che imperversa da ieri sera su Palermo, le emittenti Video 2 e Canale 33 sono inattive. Stesso problema per l'emittente Canale Italia che irradia dalla stessa postazione. I trasmettitori, comunque, sono accesi ma privi di alcun segnale in ingresso.

 

venerdì 21 novembre 2008


 

Torna Radio Cuore 2 a Palermo

Alle 18.00 gli 88,50 operanti da Monte Pellegrino sono stati collegati nuovamente a Radio Cuore 2 dopo aver ripetuto Radio Cuore per due mesi e mezzo.

 

mercoledì 19 novembre 2008


 

CTS 2 cambia... è arrivata Tele Sicilia

CTS 2 ha mutato la sua denominazione in Tele Sicilia, utilizzando un marchio triangolare stilizzato dell'isola con ta scritta Tele Sicilia sopra...

 

giovedì 6 novembre 2008


 

Licata, volantino con ingiurie all'editore di Tv Alfa

Intimidazione nei confronti dell'editore di Tele Alfa, emittente televisiva di Licata. Sulla porta d'ingresso della tv locale, nella notte, è stato affisso un volantino dai contenuti intimidatori e dispregiativi nei confronti dell'avvocato Luigi Cucchiara, che da più di un anno ha rilevato la società editrice. Nel messaggio intimidatorio, che è stato consegnato alle forze dell'ordine, Cucchiara viene insultato e minacciato, invitato inoltre a modificare la linea editoriale che ha come obiettivo la raccolta delle segnalazioni dei cittadini dei disservizi comunali. Il volantino porta la firma "Strica la notizia". Non è la prima volta che l'editore di Tv Alfa viene preso di mira. In passato sono state numerose le minacce telefoniche ricevute da anonimi che lo hanno insultato utilizzando il numero privato del cellulare. Indagini sono in corso per identificare l'autore del biglietto intimidatorio recapitato all'editore della Tv licatese. L'editore di Tele Alfa, raccogliendo l'invito di associazioni locali si è fatto promotore di una manifestazione di protesta che si terrà sabato prossimo 8 novembre alle 10.30. Una mobilitazione dei cittadini per rivendicare i propri diritti che partirà dalla chiesa di Sette Spade di fronte alla villa di San Pio. "Se l'obiettivo di chi ci vuole intimidire - ha detto Cucchiara - è quello di bloccare la manifestazione di protesta, non è stato raggiunto perchè noi andiamo avanti lo stesso senza lasciarci intimidire". Il sindaco della città, Angelo Graci, ha espresso solidarietà nei confronti dell'editore per l'intimidazione subita. (agrigentonotizie.it)

 

martedì 4 novembre 2008


 

Radio Ricordi Juke Box a Palermo

Radio Ricordi Juke Box subentra a Radio Italianissima sui 91,00 di Monte Pellegrino, all'interno dello stesso gruppo altre operazioni sono state fatte anche a Catania e a Palermo. Ve ne riferiremo appena avremo le giuste conferme

 

sabato 1 novembre 2008


 

Radio Mater a Messina

RADIO MATER ha rilevato l'intero parco frequenze di MESSINA ONDE RADIO (89.4 -96.300 e 96.600). Di conseguenza, a meno di nuove attivazioni, l'emittente messinese scompare dall'etere. (Francesco maggio / Siciliamedia

 

venerdì 31 ottobre 2008


 

Problemi per Siciliauno

Dalla tarda serata di ieri Siciliauno trasmette un fermo immagine

 

martedì 28 ottobre 2008


 

Radio Italia TV Palermo

Radio Italia TV Palermo ha trasmesso per qualche ora senza marchio, evento che aveva fatto pensare che fosse arrivato il momento di una cessione nell'aria da tempo. Dopo qualche ora tutto è tornato alla normalità, compresa la riaccensione del trasmettitore di Erice facente servizio sulla provincia di Trapani, che è rimasto inattivo per poco più di un giorno.

 

domenica 26 ottobre 2008


 

7 Gold sbarca in provincia di Messina

C7 Gold sbarca in provincia di Messina grazie allo shopping fatto nel parco frequenze dell'emittente palermitana TvT. Quest'ultima, all'interno della stessa operazione, sembrerebbe aver acquisito un canale in provincia di Ragusa. I canali acquisti nella costa tirrenica saranno collegati a Telerent, la copertura della città e della costa jonica sarà affidata a Stampa Sud

 

lunedì 20 ottobre 2008


 

TG Med cambia volto...

Nuova scenografia e nuovo progetto grafico per il TG Med, lo spazio informativo del gruppo TRM.

 

venerdì 17 ottobre 2008


 

Modificato il logo di Canale 46

Canale 46 ha ancora una volta modificato il suo nuovo logo in aria da qualche settimana, presente adesso la scritta "CANALE" in diagonale ed un "46" leggermente modificato. Sarà il colpo d'occhio dato dalla novità ma sembrava più sobria la prima versione

 

venerdì 17 ottobre 2008


 

Shopping in Sicilia per Radio 24

Radio 24, l'emittente radiofonica del gruppo Il Sole 24 Ore, ha acquisito da Radio Cuore 2 i 104,90 da Caltanissetta e i 96,50 da Monte Cammarata. Dalla sorellina maggiore Radio Cuore ha invece acquisito gli 89,20 facenti servizio su Vittoria, Comiso e Gela (tnx Jack)

 

giovedì 16 ottobre 2008


 

TV7 lascia Canale Italia

Da oggi Tivù 7 Partinico non ripete più programmazione di Canale Italia, ad ulteriore conferma il logo dell'emittente è tornato in basso a destra, proprio dove sarebbe eventualmente posizionato quello dell'emittente nazionale. L'emittente curava anche dei servizi giornalistici per Canale Italia, attraverso il corrispondente Federico Orlando. Contestualmente, da oggi Canale Italia trasmette un edizione centro-sud del telegiornale, in onda alle 19,45. Il circuito nazionale è comunque visibile sulle sue frequenze a Palermo e provincia e alcune trasmissioni, in differita, sono ripetute su Canale 33 e Video 2.

 

lunedì 13 ottobre 2008


 

Problemi per Radio Amaselo International

Risulta inattiva Radio Amaselo International sui 101.85, l'interruzione delle trasmissioni è dovuta da un guasto al trasmettitore.

domenica 12 ottobre 2008
KISSKISS a Trapani sui 92 e RTM92 chiude...

Da qualche giorno attivato a Trapani il segnale sui 92.00 MHz da M. Erice vetta col segnale di KISSKISS.

Il network napoletano e' cosi' presente in provincia:

95.300 M.Erice S.Anna Trapani ed hinterland fino a Marsala

92.000 M.Erice vetta - piana delle Forche Trapani e provincia Isole Egadi fino a Castelvetrano e Partinico

96.500 Salemi - M. Rose Valle del Belice fino a Castelvetrano

RTM92 esce così definitivamente dall'etere...

Roberto La Commare
radiotvtrapani

 

sabato 4 ottobre 2008


 

Pantelleria - situazione dopo attivazioni agosto

Dopo l'attivazione di frequenze del gruppo Finelco ad Agosto a Pantelleria (TP) sono arrivate pure:

92.700 RADIO 101
99.000 RADIO RADICALE
90.800 KISSKISS

pertanto la situazione attuale e' la seguente:

MHz PS Ripetitore Prv
87.7 RAI RADIO1 Gelkamar - Pantelleria TP
88.1 CUORE Montagna Grande - Pantelleria TP
89.0 RMC_1 Montagna Grande - Pantelleria TP
90.3 R_ITALIA Montagna Grande - Pantelleria TP
90.8 KISSKISS Montagna Grande - Pantelleria TP
91.8 DEEJAY Montagna Grande - Pantelleria TP
92.3 RAI RADIO2 Gelkamar - Pantelleria TP
92.7 R_101 Montagna Grande - Pantelleria TP
93.9 MARGHRTA Montagna Grande - Pantelleria TP
95.1 RAI RADIO3 Gelkamar - Pantelleria TP
95.5 RADIO_24 Montagna Grande - Pantelleria TP
97.5 VIRGIN Montagna Grande - Pantelleria TP
97.9 CAPITAL Montagna Grande - Pantelleria TP
99.0 RADIO RADICALE Montagna Grande - Pantelleria TP
100.3 RGS RADIO GIORNALE
DI SICILIA Montagna Grande - Pantelleria TP
101.2 Radio Padania Libera Montagna Grande - Pantelleria TP
101.9 RTL102.5 Montagna Grande - Pantelleria TP
103.8 #_RDS_# Montagna Grande - Pantelleria TP
105.0 105_FM Montagna Grande - Pantelleria TP
106.1 R.MARIA Montagna Grande - Pantelleria

aggiornato al 02-10-2008

ROBERTO LA COMMARE - RADIO TV TRAPANI

 

sabato 4 ottobre 2008


 

Ripristinata Radio 105 a Cammarata

Dopo circa 20 giorni di trasmissioni con portante muta, è stato ripristinato il segnale di radio 105 sulla fx 105.1 da Monte Cammarata.

 

giovedì 18 settembre 2008


 

Il TG di RMK TV cambia look

Da oggi nuovo look, grafica e sommario per il notiziario di RMK TV di Sciacca. Totalmente rinnovata la scenografia dello studio di trasmissione del tg realizzata da Lillo Cantone e Giuseppe Picone. Sfondo totalmente azzurro con a sinistra l’immagine stilizzata del globo terrestre ed in alto la scritta RMK NOTIZIE. Mentre a destra un tv 16:9 proietta immagini inerenti le notizie della giornata. Nuova anche la sigla ed il sommario sia nelle immagini che nella grafica. Inedita anche la base musicale composta da Tony Truncali e Vito Sabella dello studio Minerva Lab. (Francesco Maggio / Siciliamedia)

 

giovedì 18 settembre 2008


 

Spostamenti e aggiornamenti in provincia di Agrigento

Dopo alcuni giorni di off, spostamento di frequenza per Tele Radio Sciacca, dai 96.6 passa a 96.7 da capo san Marco. Il conseguente spostamento consente la ricezione, senza disturbo, di Radio Cuore 2 sui 96.5 da Monte Cammarata. Continua, invece, da circa una settimana a trasmettere in portante muta Radio 105, sui 105.1 da Monte Cammarata. (Francesco Maggio / Siciliamedia)

 

domenica 7 settembre 2008


 

Problemi per CTS e CTS 2

Ormai da molte ore sulle due emittenti in questione è in onda un fermo immagine, sulla prima rete di una televendita Amerika Star e sulla seconda in DTT del telegiornale. Lo stesso problema si era già verificato anche ieri, sintomo evidente di una instabilità dei sistemi informatici del gruppo

 

martedì 2 settembre 2008


 

EN TV: il Presidente della Provincia e il Sindaco chiedono un incontro

Il Presidente della Provincia, Giuseppe Monaco e il sindaco, Rino Agnello chiederanno di incontrare, al più presto, il nuovo amministratore di En Tv per tentare di avviare un dialogo con la nuova proprietà dell’emittente. “Non abbiamo dimenticato che l’informazione di questa città, da sempre pienamente soddisfatta, oltre che dai due quotidiani, anche dallo staff della tv locale da mesi patisce l’assenza di un servizio – dicono Monaco e Agnello – Molti cittadini di Enna e provincia avevano l’opportunità, attraverso il telegiornale di tenersi informati. Lo staff della tv ha sempre lavorato con coerenza e serietà, fornendo un servizio di cui ora la città e la provincia sono privati. Auspichiamo che la nuova proprietà, che di fatto ha azzerato la redazione giornalistica e lo staff tecnico, riprenda al più presto le trasmissioni con un palinsesto degno di una città capoluogo di provincia”.

 

lunedì 1 settembre 2008


 

Radio Cuore 2 lascia Palermo

Radio Cuore 2 lascia Palermo, gli 88.5 vanno per il momento a Radio Cuore in attesa di altre novità per il gruppo di Ponsacco previste per i prossimi giorni. La programmazione in onda su 88.5 è in ritardo di poco più di due minuti rispetto agli 89.2

 

sabato 30 agosto 2008


 

Nota del segretario provinciale dell'Assostampa Ivan Scinardo sul caso EN TV

Come può un capoluogo di provincia rimanere indifferente rispetto alla privazione di un diritto, quello all’informazione televisiva locale? Come possono il sindaco della città di Enna, il Presidente della provincia regionale e i cittadini tutti, fare a meno dell’unica fonte di informazione locale televisiva? Come può una città con i suoi abitanti, che da più di vent’anni, sono stati abituati ogni giorno ad essere informati su ciò che accade nel territorio a privarsi di uno strumento di informazione così importante, quale è il telegiornale? Non voglio fare nessuna demagogia in questa mia indignata lettera aperta che spero possa scuotere le coscienze, svegliare le istituzioni e portare i cittadini a riappropriarsi di uno strumento così importante. Nella riunione, convocata dal Prefetto lo scorso mese di giugno, il nuovo editore, per il tramite del suo legale, l’avvocato Filippo Li Piani, aveva promesso di risolvere positivamente tutti i problemi e invece dopo 24 ore ha smantellato gli studi e ha trasferito l’emittente nella sua città, Villarosa. Niente tg, qualche programma di bassisimo livello e un palinsesto che continua a essere occupato da un segnale satellitare, prima di Tele Nova di Milano e adesso di Canale Italia con sede a Rubano in provincia di Padova. Anche se si è autorizzati a ritrasmettere, bisogna, per legge, garantire un monte ore di informazione locale. Ma ciò che mi ha lasciato basito è stato vedere in onda un filmato su “Adelina”, un centro di proprietà del nuovo “editore” che accoglie malati psichici. 20 minuti di immagini incomprensibili che sembrano riprese dalla telecamera di un bambino, con una eccessiva e patetica esposizione mediatica dei pazienti, in barba ad ogni etica e comune buon senso. L’imprenditore, il dottor Nicoletti, senza alcuna esperienza editoriale, ha licenziato, senza alcun preavviso e giustificato motivo, tutto il personale. Anche se la tv ha la sede legale nel capoluogo, da quasi tre mesi non ha più gli studi e la redazione giornalistica. Una tv che personalmente e per molti colleghi giornalisti oggi in Rai e a Mediset, è stata negli anni un grande laboratorio di giornalismo. E’ la gente comune che rivuole il telegiornale, sente il bisogno primario di essere informata sui fatti; ogni giorno chiede con insistenza il ritorno a Enna della tv locale per ritrasmettere il tanto seguito tg. Apprezziamo l’interrogazione parlamentare dell’onorevole Cintola, ma ci farebbe più piacere se tutti, istituzioni in testa, si riappropriassero di quel diritto all’informazione perduto. Spero che questa lettera aperta, serva alle autorità delle comunicazioni a intervenire con urgenza, come da richiesta dell’Assostampa regionale, e alla città intera di riavere l’informazione televisiva locale.

 

martedì 26 agosto 2008


 

In onda il 1 settembre LICATA NUOVA TV

Partirà il prossimo primo settembre la nuova emittente televisiva "Licata Nuova Tv”, appartenente al gruppo Tele Gela Color- Canale 10”, e che sarà interamente dedicata all’informazione trasmettendo un telegiornale quotidiano che andrà in onda alle 13.40.La nuova emittente trasmetterà sulla stessa frequenza di Canale 10, ch. 39 e sul ch. 67 del digitale terrestre. L’obiettivo è quello di mettersi al servizio della città di Licata per raccontarla ogni giorno, con autoproduzioni, servizi speciali e rotocalchi di informazione. Particolare attenzione verrà dedicata allo sport locale con un programma sportivo. Lo staff della redazione è formato da: Giuseppe Patti (Direttore Responsabile), Francesco Pira ( Editorialista), Angelo Augusto (redattore), Angela Amoroso (Collaboratrice). La sede della redazione si trova a Licata in Via Giudice Rosario Livatino, 23.numero di telefono e fax 0922802906 – indirizzo e- mail licatanuova.tv@tiscali.it. Gli orari di trasmissione del TG saranno i seguenti: 13.40 – 16.40 – 19.00 – 22.30 – 08.00 (edizione unica). --- (Francesco Maggio / Siciliamedia)

 

venerdì 22 agosto 2008


 

RMK TV e TRS protagoniste allo SCIACCA FILM FEST

Le due tv locali di Sciacca RMK TV e TRS protagoniste alla prima edizione della rassegna cinematografica SCIACCA FILM FEST che si è svolta ieri sera a Sciacca promossa dal dinamico Sino Caracappa della Vertigo srl.

Le due emittenti tv partecipano alla sezione “Tv d’autore” con dei documentari di propria produzione che sono stati proiettati presso il complesso monumentale di Santa Margherita che fu un tempo sede dell’arena micron.

TRS è presente con 4 documentari: intervista allo scrittore Vincenzo Consolo e all’aviatore Giuseppe Bellanca tratte dalla trasmissione “Incontri” di Francesco Fauci.

L’aeroporto fantasma tratto dalla trasmissione “Zoom” di Sino Mazza, e Torre Salsa tratta dalla trasmissione “Argos” di Michele Termine.

RMK TV partecipa invece con un documentario sull’inaugurazione di 4 autocompattatori destinati al comune di Ribera da parte della Sogeir ato ag 1 che si occupa della raccolta dei rifiuti solidi urbani. (Francesco Maggio / Siciliamedia)

 

giovedì 21 agosto 2008


 

Scambio canali MUX RAI DTT a Trapani

Sono stati scambiati i canali RAI dei MUX in DTT da Monte Erice. Pertanto la nuova situazione è la seguente:

MUX A CH 40 ORIZ + VERT Monte Erice vetta

MUX B CH 58 VERT Monte Erice vetta



Roberto La Commare
Radiotvtrapani

 

martedì 12 agosto 2008


 

Finalmente un logo sul 46 a Palermo

Dopo 32 anni di attività (Telesicania ---> Canale 46) è presente un logo sul ch. 46 al posto di una scritta generata da una titolatrice.

 

lunedì 11 agosto 2008


 

TSB senza logo

A Palermo sul ch. 69, TSB dalle prime ore della mattinata sta trasmettendo senza logo

martedì 5 agosto 2008
Ancora novità da Trapani!

RIATTIVATA INVECE DA IERI MATTINA LA PORTANTE AUDIO CON STEREO ED RDS DI RADIO FANTASTICA, NIENTE GAMMA RADIO MA SI GIOCA SEMPRE IN CASA !

Roberto La Commare
Trapani

 

domenica 3 agosto 2008


 

Trapani - Qualche aggiornamento...

Dopo un periodo di inattivita' di circa 15 giorni ripristinata la frequenza dei 100.800 MHz da Erice S.Anna - Pizzo Argenteria per RMC101 (Radio Marsala Centrale) dopo problemi di disturbi in bande adiacenti.

Attivata la portante sui 100.100 da Erice S.Anna in vista del collegamento audio di Gamma Radio.

Roberto La Commare
Trapani

 

venerdì 1 agosto 2008


 

Licata: Intimidazione a Canale 10

Un portafotografie al quale era stato tolto il vetro e nell’incastro sono stati inseriti due proiettili calibro 7,65, due fiammiferi e dei fagioli. L’oggetto è stato messo dentro una busta e fatto trovare a Licata, nell’Agrigentino, accanto alla macchina in uso a una videoperatrice e un’addetta all’amministrazione di Canale 10, emittente televisiva di Gela che da qualche giorno ha aperto una redazione a Licata. Indaga la polizia. "Non è la prima volta che Canale 10 subisce intimidazioni - dice il direttore dell’emittente, Franco Infurna -. A me hanno bruciato due auto, un’altra a una collega e abbiamo subito minacce e intimidazioni. Ma da 25 anni andiamo avanti". La televisione copre l’area della Sicilia centro-orientale.

 

domenica 27 luglio 2008


 

Problemi LA7 a Capo San Marco

Dopo qualche giorno di inattività è stato riattivato il ripetitore de LA7 di Campo San Marco in terrtitorio di Sciacca. Il segnale, comunque, risulta meno incisivo del solito ed afflitto da effetto neve (Francesco Maggio / Siciliamedia)

 

sabato 26 luglio 2008


 

Problemi per Antenna Sicilia

Problemi di trasferimento per Antenna Sicilia nelle ultime 48 ore, parecchi ripetitori della Sicilia occidentale alternano lunghissimi periodi di schermo nero alla normale programmazione. Il ripetitore di Capo San Marco, in territorio di Sciacca, è stato riattivato dopo un periodo di inattività ma sta diffondendo il segnale del canale satellitare Sicilia Channel appartenente allo stesso gruppo editoriale

 

mercoledì 23 luglio 2008


 

Mafia: minacce a direttore TV, Assostampa e UNCI leggono TG

Il segretario provinciale dell'Assostampa, Enrico Bellavia, e il presidente dell'Unci Sicilia, Leone Zingales, domani mattina saranno a Partinico e leggeranno il Tg di Telejato assieme al direttore dell'emittente di Partinico, Pino Maniaci, oggetto di nuove intimidazioni di stampo mafioso. "Leggere il notiziario assieme a Maniaci e al suo staff - spiega Zingales - significa sostenere da vicino l'impegno della piccola emittente partinicese sui temi della legalita' e della lotta alla mafia. I cronisti siciliani esprimono ancora una volta la solidarieta' al direttore di Telejato e al suo staff e chiedono alle forze dell'ordine e alla magistratura di fare luce sulle minacce e sugli attentati". L'11 febbraio i vertici nazionali e regionali del giornalismo italiano incontrarono Pino Maniaci a Partinico. E domenica scorsa fu il presidente del Senato, Renato Schifani, a recarsi negli uffici dell'emittente. (AGI)

 

martedì 22 luglio 2008


 

Radio Santo Stefano a 88.100

Radio Santo Stefano ha, per l'ennesima volta, riposizionato la sua frequenza di trasmissione dalla sede di Santo Stefano di Quisquina. Dopo avere utilizzato gli 88.3 (iso Radio In Favara) e gli 88.2 (iso Radio Gemini Centrale), l'emittente opera adesso su 88.1 (Francesco Maggio / Siciliamedia)

 

sabato 19 luglio 2008


 

Radio Cuore 2 a Monte Cammarata

Radio Cuore 2 ha rilevato da Radio Cuore i 96.5 Mhz operanti da Monte Cammarata

 

domenica 6 luglio 2008


 

RADIO AZZURRA MARSALA torna a 97.9

Dal 3 luglio u.s. RADIO AZZURRA MARSALA e' tornata a trasmettere sugli originari 97.800 MHz dalla postazione di Marsala Madonna dell'alto Olivo (per un annetto ha trasmesso sui 97.900).

Roberto La Commare
radiotvtrapani

 

mercoledì 25 giugno 2008


 

Caso "TreMedia Tv": il Prefetto Alecci convoca un tavolo di confronto

Il prefetto Francesco Alecci, sollecitato dalla segreteria provinciale di Messina dell'Associazione Siciliana della Stampa, ha deciso di convocare un tavolo di confronto per cercare di trovare soluzioni alla crisi in cui versa l’emittente televisiva "TreMedia", che ha portato l’editore a procedere a licenziamenti di giornalisti ed a riduzione di personale tecnico e amministrativo, determinando così le dimissioni del direttore della testata e di un altro redattore. In vista dell'incontro fissato per lunedì 30 giugno, il segretario provinciale del sindacato dei giornalisti Giuseppe Gulletta, ha fatto sapere che "fornirà il proprio contributo propositivo volto alla salvaguardia dei posti di lavoro nel rispetto del contratto nazionale di lavoro giornalistico e al mantenimento in vita di una voce libera e democratica nella tradizione del giornalismo messinese". (Tempo Stretto)

 

mercoledì 25 giugno 2008


 

Lutto a Radio Antenna del Boeo

E' morto oggi Peppe Pellegrino, soffriva già da tempo di problemi cardiaci e un infarto lo ha portato via dall'affetto dei suoi cari. Aveva lasciato il suo lavoro di operaio trent’anni fa per dedicarsi alla radio libera, fenomeno del quale è stato pioniere. Voce storica ed editore di Radio Antenna del Boeo, negli anni si è dedicato a tutto ciò che accadeva nella sua Marsala, dallo sport alla politica. Notissima negli anni '90 la trasmissione radiofonica da lui ideata e condotta, Salotto Azzurro, diventata poi un giornale cartaceo vero e proprio che racconta tutto quello che succede intorno alla squadra ed edito ancora oggi.

 

martedì 24 giugno 2008


 

Tagli a TREMEDIA a conferma che la città del ponte è precaria

Fabio Mazzeo e la crisi dell'emittente messinese Tremedia. Non vorremmo svegliare dal sonno nessuno dei sindacalisti che oggi esprime (giustamente) la solidarietà ai licenziati: ma i tagli di oggi sono la logica conseguenza di quel che accadde diversi mesi addietro quando l'editore di Tremedia di punto in bianco decise che era arrivato il momento di spegnere il microfono del giornalista Ciccio Manzo. Se qualcuno l'avesse dimenticato questo foglio elettronico prese le parti di Manzo perché gli riconosce una libertà di pensiero non comune in tanti altri comunicatori. Diteci pure che saremo pregiudizievoli ma aver spento il microfono di Ciccio Manzo è stato un diritto negato alla gente umile. Non ricordiamo una lettera del direttore Fabio Mazzeo che difendesse i diritti di Manzo nè in caso di giusto licenziamento, ne spiegasse i motivi non a noi ma ai telespettatori di Tremedia. Nell'emittente diretta da Fabio Mazzeo - nella tipica usanza dello Stretto - si preferì far orecchie da mercante. Magari sperando che il tempo potesse tappare le falle di un traghetto che da un bel po' imbarcava acqua. E poi a quel tempo qualcuno, forse più di uno, pensava o sperava che a diventare sindaco fosse Francantonio Genovese che di solito è particolarmente generoso con chi lo aiuta nel comunicare il suo programma. La storia recente ci dice che è andata in maniera diversa: Franzantonio Genovese scoppia nell'urna e sindaco viene eletto Giuseppe Buzzanca. Ma andiamo avanti. Per chi l'avesse dimenticato Televip - Tremedia in dieci anni ha cambiato diversi editori, giornalisti e conduttori: ci sarà pur qualche motivo per non far quadrare mai conti e rapporti? Possibile che è sempre colpa degli editori che si sono presi la briga di pagare a fine mese le fatture? Possibile che a Televip - Tremedia chi compra le quote di maggioranza sia sempre tiranno e spilorcio, o dobbiamo supporre che c'è dell'altro? In questi dieci anni abbiamo avuto la fortuna di apprezzare il buon lavoro svolto dalla redazione e visto crescere professionalmente dei colleghi che nonostante le loro indubbie doti e qualità sono state lasciati in panchina dal direttore Mazzeo: non abbiamo difficoltà a credere che sicuramente lo avrà fatto per il bene della sua squadra (?). Anche se noi siamo dell'opinione che i più meritevoli vanno sempre fatti giocare e quelli bravi noi li vorremmo sempre in squadra. Comunque al di là delle nostre valutazioni e senza nulla togliere a Fabio Mazzeo, non si può non dire che la crisi della tivvù locale Tremedia ha più indiziati e numerosi complici. La cosa potrà non far piacere a qualcuno ma se vogliamo raccontarla sul serio bisogna anche fare ammenda. E ha ragione il sindacato dell'Orsa a sostenere che la crisi occupazionale della città di Messina non risparmia proprio nessuno, i tagli al costo del lavoro questa volta hanno colpito i dipendenti dell’emittente televisiva Tremedia, a farne le spese sono lavoratori che con assoluta professionalità hanno saputo garantire la pluralità dell’informazione dando voce a tutti, sopratutto agli ultimi, attraverso un giornalismo libero dalle pressioni dei poteri forti che ha consentito di accendere i riflettori sulle ormai innumerevoli vertenze della città. Eccolo, dunque, il dramma di Messina: la mancanza di pluralità di informazione e opinione e soprattutto la mancanza di diritti per quelli più meritevoli che o si adeguono alla legge del padrone (se preferite del predone) o stanno ai giardinetti a contare le papere di quelli che seppur meno in gamba lavorano per grazia divina. Informazione trattata come Policlinico, Università, Ato, Messinambiente, Atm, perpetuo ricominciamento e perpetuo smacco della politica, sempre uguale, sempre quella: i principi che ogni sindaco o assessore ostenta, quelli della buona imprenditoria, dell'efficienza, della civiltà liberale, sono semplici sopravvivenze, organi inutili e disseccati? O sono invece i gli altri come Ciccio Manzo, che si accaniscono? A furia di raccontare frottole più di uno ha perso di vista la realtà: la crisi di Tremedia è lo specchio di come si vive male a Messina e come farsi gli affaracci propri o mettere comodamente la testa sotto la sabbia, è il modo non dignitoso per risolvere l'emergenze. Perché è bene ricordare che oggi ci sono altri licenziamenti sul tavolo della vicenda. Ma Tremedia non si ferma: il sindacato Cisl che solidarizza con i lavoratori dell'emittente messi sulla strada dal padrone, però non trova disdicevole apparire sul video di Tremedia per parlare di Ferrovia. Si vede che lo sciopero bianco, la protesta civile non è più in voga alla Cisl. Nè a Messina. Coraggio colleghi più buio di mezzanotte non potrà mai essere per questa sciroccata città che vuole il Ponte. (IMGpress)

 

giovedì 19 giugno 2008


 

CORECOM, TLC: a Palermo convegno su qualità emittenza locale

La Sicilia detiene il primato di Regione con il maggior numero di tv e radio private. Sono circa 300 le emittenti attive, tra radio e televisioni. Ma spesso la quantita' non corrisponde alla qualita'. Di questo si e' parlato nel corso del convegno "La qualita' nell'emittenza radiotelevisiva locale", che si e' tenuto stamane a Palazzo dei Normanni, a Palermo. L'iniziativa e' stata promossa dal Comitato regionale per le Comunicazioni. I lavori sono stati aperti dal presidente dell'Ars, Francesco Cascio. Presenti giornalisti ed esperti del settore. "Vorrei aprire un tavolo tecnico con tutti gli attori della comunicazione e dell'informazione - ha detto Lorenzo Alessi, presidente del Corecom Sicilia - per capire quali sono i parametri da attribuire ed i modelli da eleborare per avere questo risultato. Abbiamo tanti concorsi e tanti premi per la qualita'. Mi sembra opportuno che oggi questi si traducano in qualcosa di piu' realistico che l'incentivo economico". L'idea e' di legare questi incentivi a dei parametri di qualita'. Idea su cui l'ordine dei giornalisti dice che bisogna attivare seri controlli. "Non vorrei - ha detto Franco Nicastro, presidente dell'Ordine dei Giornalisti di Sicilia - che si creassero dei canali con il mondo politico per cui i finanziamenti diventino poco chiari". Secondo Nicastro "bisogna anche investire sulla qualita' perche' e' proprio sulla qualita' che si creano le situazioni piu' serie e piu' credibili". Una mano e' stata tesa dal presidente dell'Ars, Francesco Cascio, che, ad apertura dei lavori, si e' detto disponibile ad offrire un aiuto istituzionale necessario per la riforma del settore. (ITALPRESS)

 

domenica 8 giugno 2008


 

Da lunedì nuovo TG Telejato: "Siamo tutti Pino Maniaci"

Telejato, emittente televisiva guidata da Pino Maniaci, lunedi' alle 14.15 partira' con un nuovo Tg nell'ambito della campagna 'Siamo tutti Pino Maniaci', promossa dall'associazione antimafia Rita Atria. L'iniziativa intende mantenere alta l'attenzione sul giornalista che nei mesi scorsi era stato minacciato dal figlio di un boss. Alla presentazione del nuovo Tg, spiega una nota de Telejato, erano presenti 'associazioni, organizzazioni sindacali, laiche ed ecclesiali; grandi assenti i media, presenti solo La Repubblica e Radio Alcamo Centrale'. (ANSA)

 

mercoledì 4 giugno 2008


 

Chiusura EnTv, rischia la concessione governativa

I licenziamenti senza preavviso e giusta causa dei giornalisti e dei tecnici di En Tv avvenuti nei giorni scorsi, preoccupano sempre di più l’Associazione Siciliana della Stampa che continua a non ricevere alcun chiarimento da parte della nuova proprietà dell’emittente. Il Sindacato Unitario dei giornalisti, attraverso il suo segretario provinciale Ivan Scinardo, ha chiesto un incontro urgente al Prefetto affinché convochi le parti e si giunga ad una sospensione dei licenziamenti e l’immediata ripresa dei telegiornali. Pronta la risposta del prefetto Elda Floreno che ha convocato una riunione per venerdi mattina alle ore 9.00 in Prefettura alla quale parteciperanno il segretario regionale dell’Assostampa Alberto Cicero, il responsabile del dipartimento regionale “Radio – Tv” Orazio Provini, il segretario provinciale dell’assostampa Ivan Scinardo, in rappresentanza dei giornalisti e Emanuele Velardita, Segretario Confederale della CGIL di Enna, responsabile mercato del lavoro e ufficio Vertenze, in rappresentanza dei tecnici dell’emittente. “Si spera nella presenza del nuovo editore, dice Scinardo, che continua nel suo silenzio stampa e televisivo; da 5 giorni infatti l’emittente è in nero, nessuna comunicazione ai telespettatori, alle istituzioni; probabilmente l’editore non sa che il Ministero delle comunicazioni può anche revocare la concessione. En Tv perderebbe così la licenza a trasmettere ed Enna si vedrebbe privata dell’unica emittente televisiva locale che fa informazione. Come sindacato dei giornalisti vogliamo scongiurare la chiusura, ma chiediamo che giornalisti e tecnici tornino a lavorare con serenità. Il nuovo editore ha l’obbligo di applicare il contratto nazionale di lavoro radiotelevisivo Aer – Anti Corallo, nel pieno rispetto della legalità. Lo deve prima di tutto al personale, che per tanti anni ha lavorato e lavora nell’emittente, e poi ai cittadini tutti. (Vivienna)

 

martedì 3 giugno 2008


 

RADIO FUTURA - Menfi 90.300 ma non in provincia di Trapani

E' da qualche mese che cerco di fare bandscan fm nella Valle del Belice e nel territorio fino a Mazara e Marsala, soprattutto per rendermi conto da dove spunta il dato della frequenza dei 90.300 MHz per Radio Futura di Menfi (AG) http://www.radiofutura.it/ che dovrebbe essere in una presunta postazione a Campobello di Mazara (TP)...

Zona Salemi - ricevuto segnale da M.Pellegrino (PA) RAI-GRPR
Zona Partanna - Castelvetrano - Campobello e Mazara
ricevuto il segnale di R_ITALIA da Pantelleri (TP)
e allora... io non l'ho mai ricevuta da gennaio ad ora.

Per quanto riguarda invece i 106.400 di Futura Network Hit Radio segnale pessimo, tanto fruscio e poi scompare pure l'audio e non c'e l'rds da qualche giorno. sembra ancora "under construction".

Roberto La Commare

 

sabato 31 maggio 2008


 

Giornalisti: licenziati i dipendenti di EN TV

Sono stati licenziati i tre giornalisti e i due operatori di Enna tv, emittente televisiva della città. L'interruzione, comunicata con un telegramma sottoscritto dall'amministratore della società editrice, e' stata motivata da 'esigenze di riordino del personale e spostamento della sede'. Nell'ultimo mese ai dipendenti era stato ridotto l'orario di lavoro. Solidarietà ai lavoratori licenziati e' stata espressa dal sindaco di Enna, Rino Agnello. 'L'informazione deve restare libera - ha detto - soprattutto in città con una sola emittente tv'. Dura la presa di posizione della Assostampa siciliana: 'Per l'ennesima volta un editore-padrone tenta di imporre alla redazione giornalistica e a tutti i dipendenti diktat con cui si restringono drammaticamente gli spazi di autonomia professionale e di agibilità sindacale. In spregio delle regole e delle normative'. Lo afferma una nota il segretario regionale dell'Associazione Siciliana della Stampa, Alberto Cicero, dopo il licenziamento, ad Enna, di tre giornalisti e di due operatori dell'emittente televisiva En tv. 'L'Associazione sarà al fianco dei colleghi della redazione - continua Cicero - e cercherà con ogni mezzo di impedire che una televisione rinunci agli spazi giornalistici come se fossero un fastidioso orpello e non invece il senso stesso e il motivo della presenza sul territorio di una emittente'. 'L'Associazione Siciliana della Stampa - prosegue Cicero - userà ogni mezzo legale per evitare un altro durissimo colpo all'informazione in una regione in cui troppo spesso le regole del settore radiotelevisivo vengono violate o usate a piacimento da editori improvvisati: insieme all'Ordine dei giornalisti di Sicilia saranno monitorate le tv siciliane verificando la legittimità delle singole posizioni anche in relazione alla piena applicazione dei contratti di lavoro e al rilascio delle concessioni'. (ANSA)

 

sabato 31 maggio 2008


 

Enna: Azzerata la redazione dell’emittente EnTV

Questa mattina un laconico telegramma è stato ricevuto dai colleghi giornalisti della locale emittente EnTV, con la motivazione di un riordino di redazione e trasferimento locali sono stati tutti licenziati.

La redazione di ViviEnna esprime solidarietà ai giornalisti e agli operatori della redazione di En-Tv

L’Assostampa a fianco dei dipendenti di En Tv
Esprimiamo piena solidarietà a tutto il personale di En Tv ed i n particolare ai giornalisti, in testa il direttore responsabile Josè Trovato. I motivi dello stato di agitazione li facciamo nostri nel rispetto dei principi dello statuto della Federazione Nazionale della Stampa, che lo ricordiamo, qualora qualche editore non lo sapesse, è il sindacato unitario dei giornalisti. La nostra politica sindacale di rappresentanza e di iniziativa mira ad arricchire la funzione del giornalista e la dignità della professione, dice Ivan Scinardo. Noi abbiamo il dovere di promuovere la presenza del sindacato nell’ azienda editoriale al fine di giungere ad una sempre più diretta partecipazione autonoma del giornalista, quale testimone attivo della vita del territorio. E’ questo l’orientamento basilare del nostro sindacato che ribadisce la sua funzione di presidio della categoria, al di fuori e al di sopra di partiti, confessioni o ideologie. Pretendiamo che il nuovo editore di En tv risponda immediatamente, in modo concreto ed efficace, alla richieste del personale, avviando da subito una serie di incontri allargati anche alle altre sigle sindacali. Abbiamo già informato il segretario regionale dell’assostampa, Alberto Cicero e i componenti il dipartimento radio-tv. Presto si terrà ad Enna una riunione in cui sarà affrontato anche il caso En Tv. L’assostampa recentemente ha condotto con successo altre trattative che riguardavano emittenti televisive locali che avevano commesso irregolarità nei confronti dei dipendenti. L’editore è stato costretto a presentare un piano editoriale credibile che salvaguardasse i posti di lavoro. Molti licenziamenti, grazie al sindacato dei giornalisti, sono stati evitati. Vogliamo tutelare i giornalisti di En Tv che operano con pochi mezzi e senza tutele. La verità e la libertà dell'informazione non sono proprietà esclusiva di nessuno. I giornalisti hanno il dovere di ascoltare tutte le voci, di capire e far capire, di rendere noti e di spiegare fatti e misfatti di pubblico interesse, di prendere con trasparenza e senza reticenza, posizione, quando ciò sia richiesto, in uno spirito di confronto civile, affinché l'opinione pubblica attraverso la conoscenza di notizie e idee, possa formarsi liberamente una propria opinione. L’editore deve dunque rispettare l’autonomia del Direttore responsabile sancita dall’articolo 6 del contratto nazionale di lavoro giornalistico.

Dichiarazione di Alberto Cicero, segretario regionale dell’Associazione Siciliana della Stampa:
“La gravissima vicenda di En Tv - dove i dipendenti che avevano proclamato lo stato di agitazione sono stati licenziati senza preavviso - assume un valore paradigmatico della drammatica situazione dell’emittenza radiotelevisiva in Sicilia. Per l’ennesima volta un editore-padrone tenta di imporre alla redazione giornalistica e a tutti i dipendenti diktat con cui si restringono drammaticamente gli spazi di autonomia professionale e di agibilità sindacale. In spregio delle regole e delle normative.
L’Associazione Siciliana della Stampa sarà al fianco dei colleghi della redazione e cercherà con ogni mezzo di impedire che una televisione rinunci agli spazi giornalistici come se fossero un fastidioso orpello e non invece il senso stesso e il motivo della presenza sul territorio di una emittente. L’Associazione Siciliana della Stampa userà ogni mezzo legale per evitare un altro durissimo colpo all’informazione in una regione in cui troppo spesso le regole del settore radiotelevisivo vengono violate o usate a piacimento da editori improvvisati. Insieme all’Ordine dei giornalisti di Sicilia saranno monitorate le tv siciliane verificando la legittimità delle singole posizioni anche in relazione alla piena applicazione dei contratti di lavoro e al rilascio delle concessioni. (ViviEnna)

 

venerdì 30 maggio 2008


 

Ancora movimenti a TELERENT 7 GOLD

Dopo lo spostamento a Monte Bonifato dal ch. 48 al ch. 53 e l'attivazione in tecnica digitale terrestre del ch. 36 a Montagna Longa, dove l'emittente è già presente con il proprio segnale in analogico sul ch. 49, nell'ambito di un'opera di potenziamento e compatibilizzazione è stata spostata la frequenza anche nella postazione cittadina di Viale Resurrezione. Per le borgate di Mondello e Partanna Mondello il canale da sintonizzare è adesso il 57 (ex 63). Risolto così per Retecapri il problema interferenziale nella periferia nord-ovest del capoluogo, il problema è adesso col MUX digitale di CTS in isofrequenza da Monte Pellegrino.

 

mercoledì 28 maggio 2008


 

Problemi in vista per TELE ALFA?

Record di querele per un candidato al consiglio provinciale dell'Unione di Centro, Luigi Cucchiara detto Gino e Gigi, editore insieme alla moglie di una televisione a Licata, Tele Alfa. Il candidato sindaco dell'Mpa e di altre 4 liste civiche, dottor Carmelo Pullara, uno degli assessori da lui designato, professor Francesco Pira, ed il giornalista Giuseppe Patti direttore responsabile del quindicinale "La Campana" hanno presentato lo scorso 23 maggio presso il Commissariato di Polizia di Licata, tre diverse denunce per il reato di diffamazione a mezzo stampa.

Cucchiara insieme alla moglie, che fa la speaker del telegiornale, si sarebbero resi protagonisti di una campagna diffamatoria per cui il Pullara ed il Pira hanno presentato anche esposti al Corecom Sicilia per violazione della legge sulla par condicio ed alla locale tenenza della Guardia di Finanza. Questi ultimi hanno chiesto al Prefetto di Agrigento attraverso una nota un intervento urgente perchè il Cucchiara "con questi vili attacchi di chiara matrice politica,ha senza dubbio alcuno, l'intento, in parte riuscito, di creare forte turbativa nella campagna elettorale per le amministrative".

Da sottolineare che l'Udc a Licata appoggia il candidato sindaco del Popolo delle Libertà, Angelo Balsamo. Ma i guai giudiziari per il candidato dell'Udc non sarebbero finiti. In un comunicato stampa diffuso da Segretario Provinciale del'Assostampa agrigentina, Nino Randisi, del 22 maggio scorso ha scritto che l'emittente licatese di cui è proprietario il Cucchiara "è sotto inchiesta da parte dell'Ordine dei Giornalisti".

Randisi ha sottolineato nella nota diffusa a livello regionale che "il Presidente dell'Ordine Franco Nicastro ha reso noto che dopo una serie di controlli è emerso che la tv è priva di un direttore responsabile e per questo l'Ordine si è già rivolto alla Magistratura ordinaria contestando l'esercizio abusivo della professione giornalistica".

La televisione di proprietà del candidato Udc, Luigi Cucchiara, ha dallo scorso 21 iniziato anche una campagna di delazione contro il quindicinale "La Campana" che ha chiuso i battendi e non tornerà più in edicola per protestare contro Tele Alfa che il Cucchiara porta avanti contro ogni regola e quindi come scrive l'Assostampa "continua ad agire nell'assoluta illegalità". (Vivicittà / ANSA)

 

lunedì 26 maggio 2008


 

Problemi a Palermo per CANALE ITALIA

Dalle prime ore della mattinata trasmette a schermo nero il ch. 61 da Monte Pellegrino per Palermo e provincia di CANALE ITALIA, intorno alle 14.00 l'emittente ricomincia a trasmettere l'audio del network nazionale con delle barre di colore. Lo shot è della 14.27, l'orario trasmesso è errato. Durante alcune prove è stato diffuso anche il transito di servizio utilizzato dal centro di produzione Mediactivity per servire l'emittente regionale TvT. Tutto è tornato alla normalità alle 14.40.

 

lunedì 26 maggio 2008


 

Ancora una nuova attivazione per TELERENT 7 GOLD

TELERENT 7 Gold ha attivato nelle scorse ore un ripetitore in tecnica digitale terrestre, l'emissione è attiva sul ch. 36 esercito da Montagna Longa, in territorio di Carini, facente servizio sulla fascia costiera delle provincie di PA (ovest) e TP (est)

 

domenica 25 maggio 2008


 

106.4 nuova attivazione per RFN

Dopo qualche mese di attivazione tx con portante muta, ecco che da qualche giorno attivato rds e portante audio (anche se ancorta molto basso il livello) 106.400 postazione Salemi - Monte Rose (o Partanna - Contrada Montagna) con bacino Valle del Belice e provincia di Trapani (il segnale arriva debole anche in parte della citta') RADIO FUTURA NETWORK - Menfi (AG), ps: "_FUTURA_" "NETWORK", pi: 5A3E.

ROBERTO LA COMMARE
Valderice (TP)

 

lunedì 19 maggio 2008


 

Riattivata SICILIAUNO a Monte Pellegrino

Alle 20.00 di questa sera è stata ripristinata la trasmissione del segnale di SICILIAUNO dalla postazione di Monte Pellegrino. L'emittente aveva definitivamente abbandonato l'uso del ch. 23, oggi riattivato, il 19 aprile dello scorso anno dopo un periodo di saltuario utilizzo in tecnica digitale terrestre. La riattivazione segue di qualche mese l'attivazione ex-novo del ch. 40 da Montagna Longa in territorio di Carini, acceso grazie ad una autorizzazione dell'ente locale di competenza.

 

lunedì 19 maggio 2008


 

PRIMATV su CANALE 8 - TELEFICARAZZI

A partire dalle ore 18.00 di oggi, è partita la programmazione sperimentale di PRIMATV. L'iniziativa troverà spazio all'interno del palinsesto dell'emittente CANALE 8 - TELEFICARAZZI che, malgrado numerose vicissitudini, è ancora attiva sul ch. 66 facente servizio su una piccola fetta di territorio dei comuni di Ficarazzi e Villabate. La trasmissione risulta comunque pesantemente interferita dai segnali di Italia 1 da Monte Giancaldo e da Cozzo di Castro.

 

giovedì 15 maggio 2008


 

Nuovo logo per RADIO ONE

RADIO ONE ha un nuovo logo. L'emittente è ascoltabile in FM sui 96.3 da Palermo - Monte Pellegrino e sui 96.6 da Bagheria - Monte Giancaldo, e in streaming live sul sito internet http://www.radioonepalermo.it

 

giovedì 15 maggio 2008


 

Osservazioni a Montagna Longa

Fra le numerose anomalie al momento presenti per le trasmissioni provenienti da Montagna Longa, vi segnaliamo che risulta debole la trasmissione del ch. 39 di Radio Italia TV ed ancora assente (ormai veramente da tanto) quella di Video 2. Nuovamente spenta anche TvT dopo un brevissimo periodo di riattivazione.

 

domenica 11 maggio 2008


 

GAMMA RADIO torna a Trapani

Gamma Radio sbarca per l'ennesima volta in provincia di Trapani, l'emittente ha rilevato i 95.5 da Alcamo da Radio Eureka / Radio Fantastica e sta per attivare i 100.0 a Trapani rilevati da Radio Nostra (ex 100.1)

 

martedì 6 maggio 2008


 

Mafia: anniversario di Impastato, in onda registrazioni RADIO AUT

Un lancio dell'agenzio giornalistica ANSA riporta che in occasione del trentesimo anniversario dell'uccisione di Peppino Impastato l'emittente radiofonica Primaradio (www.primaradio.net) di Partinico ha deciso di trasformarsi per un giorno, il 9 maggio, in Radio Aut, dove lavorava Peppino Impastato. Primaradio e il blog Libera Mente lanciano una proposta al ministero della Comunicazioni affinche' si possa riaccendere, almeno per un giorno all'anno, in occasione del 9 maggio, data il cui Impastato fu ucciso dalla mafia, nel '78, la storica frequenza di Radio Aut di Cinisi, ancora libera. Venerdi' andranno in onda le registrazioni originali di 'Onda pazza', la trasmissione ideata da Impastato. Interverranno i protagonisti dell'epoca di Radio Aut e la musica sara' rigorosamente anni Settanta, nello stile dei giovani che trasmettevano da quella pioneristica emittente di Cinisi. In sinergia con Primaradio anche il blog Libera Mente seguirà le iniziative per il trentennale della morte di Impastato, pubblicando interventi dei protagonisti di quella esperienza, files audio dell'epoca, foto, poesie, una raccolta di link utili, resoconti delle manifestazioni in programma a Cinisi dall'8 all'11 maggio. 'Per un giorno Prima Radio si fa completamente da parte per ricordare - afferma l'editore Salvo Giordano - quest'esperienza assai significativa nello stesso territorio dove operava e faceva le sue coraggiose denunce Peppino Impastato'.

 

domenica 27 aprile 2008


 

RADIO MARGHERITA sbarca a Lampedusa

L'emittente nazionale di solo musica italiana con sede a Palermo sbarca a Lampedusa. L'emittente ha attivato di recente un trasmettitore operante su 94.500 MHz. L'attivazione avviene qualche giorno dopo quella di Pantelleria dove irradia il proprio segnale sui 93.900 MHz

 

venerdì 25 aprile 2008

Nuove attivazioni FM a Pantelleria

Grazie al protocollo d’intesa tra il Comune di Pantelleria e la PRAIS s.r.l., nella settimana dopo Pasqua sono stati attivati nell'isola diversi trasmettitori.

88.10 RADIO CUORE
90.30 RADIO ITALIA
91.80 RADIO DEEJAY
93.90 RADIO MARGHERITA
95.50 RADIO 24
97.90 RADIO CAPITAL
100.30 RGS
101.20 RADIO PADANIA LIBERA
101.90 RTL102.5
103.80 RDS
106.10 RADIO MARIA

 

domenica 13 aprile 2008

Provincia di Trapani - qualche aggiornamento

Frequenze RCV Castelvetrano (TP) come da http://www.rcv.it
FM 99.7 - Partanna (tp)
FM 99.9 - Marsala (tp)
FM 99.7 - Trapani (tp)
FM 99.7 - Sciacca (ag)
FM 100.7 - Alcamo (tp) " in workmanship "

Nessun segnale sui 91.800 per RGS e' stato rilevato nelle zone del golfo di Catellammare del Golfo (TP), pertanto e' da ritenersi esistente solo l'impianto di S. Margherita Belice (AG) su quella frequenza che copre molto bene il belice e alcune zone della provincia di Trapani.

Presenti 2 portanti mute nella zona di Monte Rose - Salemi (TP) 105,100 e 106,400 saranno mai per Radio 105 e Kiss Kiss ?? Il segnale copre la fascia da Castelvetrano a Castellammare e viene ricevuto in buona parte della Sicilia occidentale.

Dal belvedere di Castellammare del golfo la frequenza di Radio Radicale e' stata aggiustata a 99,700 (prima 99,600).

Roberto La Commare

 

giovedì 10 aprile 2008


Nuova attivazione per TELERENT 7 GOLD

In questi giorni, TELERENT 7 GOLD ha attivato il ch. 53 operante da Monte Bonifato.


 

 

sabato 5 aprile 2008


 

Ripristinato il ch. 27 di TRM a Monte San Calogero

Ripristinato il segnale di TRM scomparso nella settimana dopo Pasqua. L'emissione, diffusa sul ch. 27 ed esercita da Monte S. Calogero in territorio di Sciacca, fa servizio per parte delle provincie di Agrigento e Trapani servendo i comuni di Sciacca, Ribera, Menfi, Calamonaci, Lucca Sicula, Villafranca Sicula, Burgio, S.Stefano di Quisquina, Cianciana, Cattolica, Eraclea Minoa, Borgo Bonsignore, Siculiana Marina, S.Angelo Muxaro, S. Biagio Platani, Bivona, S. Margherita Belice, Montevago, Montallegro, Realmonte, Castelvetrano, Campobello di Mazara e Partanna

 

martedì 25 marzo 2008


 

Trapani - Alcuni rilevamenti

Nonostante le varie segnalazioni fatte e qualche richiesta il sito di Radio Maria non aggiorna alcune nuove frequenze:
94.100 SALEMI ??
106.100 ?? che ricevo bene a Valderice centro nonostante la vicinanza dei 106.2 di Montagna Longa.

compaiono ancora i 99.7 per la provincia di Trapani, frq a totale appannaggio di RCV da diverse postazioni.

Da ieri portante muta per:
95.3 Kiss Kiss
95.5 105 FM
100.5 105 FM
tutte dalla postazione di Erice-S.Anna

Totalmente spenti:
104.2 RDS da Salemi
103.8 RDS da M.Cammarata ??
103.8 RADIO EVANGELO da Erice S.Anna

regolarmente in funzione i 105.5 di RTL102.5 da Salemi ?
invece non si e' più saputo nulla dei 96.5 per Kiss Kiss da Salemi.

Roberto La Commare

 

sabato 16 febbraio 2008

ECORADIO sbarca in Sicilia

E' sbarcata in regione ECORADIO. "La voce del pianeta" subentra a Catania sugli 89.800, precedentemente eserciti da RADIO DONNA

 

sabato 16 febbraio 2008


 

Acquisizioni RADIO CUORE da RADIO CUORE 2

Nelle ultime ore sono stati collegati a RADIO CUORE gli impianti operanti sui 99.200 Mhz da Monte Trino, sui 101.000 da Monte Arcibessi e sugli 89.200 da Vittoria. Tutti e tre diffondevano precedentemente il segnale di RADIO CUORE 2 ed erano stati acquisiti da FUTURA NETWORK HIT RADIO

 

sabato 16 febbraio 2008


 

Nuova attivazione per RADIO CUORE in provincia di Agrigento

Ottimizzazione del segnale di RADIO CUORE. La syndication di musica italiana ha attivato un nuovo 103.000 per Ribera e Sciacca (Ag). Il canale esercito da Contrada Scirinda in territorio di Ribera era precedentemente di proprietà dell'emittente RADIO FUTURA MENFI

 

mercoledì 30 gennaio 2008

SICILIAUNO a Montagna Longa

Da qualche giorno l'emittente SICILIAUNO, denominazione in uso alla Onda Blu scrl di Castelvetrano, è ricevibile sulla fascia costiera delle provincie di PA (ovest) e TP (est). L'emissione è diffusa sul ch. 40 ed è esercita da Montagna Longa, in territorio di Carini. Il canale era stato in precedenza dato in uso all'emittente Video Sicilia di Trapani che, probabilmente, non lo ha mai attivato.

 

lunedì 28 gennaio 2008


 

RADIO CUORE 2 a Catania

Attivati a Catania da parte di RADIO CUORE 2 i 90.400 Mhz operanti da Contrada Carminello in territorio di Valverde. Il canale era precedentemente ad appannaggio dell'emittente locale RADIO DELFINO che con questa cessione sparisce dall'etere locale

 

domenica 27 gennaio 2008


 

Chiude RADIO DELFINO?

Da qualche giorno i 90.4 Mhz di Radio Delfino eserciti da Contrada Carminello a Valverde ripetono la programmazione dell'emittente nazionale Radio Cuore 2. Era questa l'unica frequenza in uso all'emittente che a questo punto, dopo 31 anni, dovrebbe aver chiuso i battenti. Il sito dell'emittente è ancora on line e la frequenza non è ancora riportata nell'elenco di Radio Cuore 2 aggiornato al 24 gennaio

 

lunedì 21 gennaio 2008


 

Sesta frequenza per RTL 102.5 a Catania

Con l'acquisizione dei 93.800 Mhz eserciti da Monte Pò in territorio di Catania salgono a sei le frequenze utilizzate per illuminare la città. Il canale precedentemente utilizzato da ITALIANISSIMA, che sparisce dal capoluogo etneo, va ad affiancare i 96.3, 101.8, 102.0, 102.2 e 107.3 MHz

 

martedì 25 gennaio 2008


 

RADIO CENTRO DIFFUSIONE

Rilevata nei giorni scorsi a Paternò un'emittente ghost, la stessa si identifica come RADIO CENTRO DIFFUSIONE e la sua programmazione è prevalentemente composta da musica italiana. Presente anche l'informazione RDS con l'identificativo "_R.C.D._"

 

lunedì 14 gennaio 2008


 

RETE 94 diventa... FANTASTICA

Da alcuni giorni, RETE 94 di Favara è entrata a far parte del circuito FANTASTICA, identificandosi adesso come RADIO FANTASTICA AGRIGENTO. Le frequenze interessate sono 94.100, 99.400 e 104.500 per la provincia di Agrigento

 

2011 - 2010 - 2009 - 2008 - 2007 - 2006 - 2005 - 2004 - 2003 - 2002 - 2001 - 2000 - 1999